Consigli dieteticisalute e benessere

4 erbe naturali che possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna

4 erbe naturali che possono aiutare a ridurre la pressione sanguignaPostato su

Alimentazione e dieta sono alla base di uno stile di vita sano. Forniamo al nostro corpo e al nostro sistema immunitario i nutrienti di cui ha bisogno per proteggerci combattendo contro tutti i tipi di malattie attraverso il cibo che mangiamo. Ma anche al di là dell’impatto diretto di una buona alimentazione, la nostra dieta e il nostro stile di vita contribuiscono alla nostra pressione sanguigna.

La pressione alta (HBP) è una condizione medica che colpisce quasi la metà degli adulti americani. Questa condizione è anche chiamata ipertensione, caratterizzata dall’alto tasso di pressione a cui il sangue scorre attraverso le vene.

Le conseguenze della pressione alta variano da lievi a gravi. Infatti, alcune delle condizioni ad esso associate sono:

  • Aneurismi
  • Danno ai reni
  • Colpi
  • Arresto cardiaco
  • Demenza

Sebbene non esista attualmente una cura per l’HBP, i medici e altri esperti del settore raccomandano farmaci e cambiamenti dello stile di vita appropriati per abbassare la pressione sanguigna. È in questa fase che la nutrizione e le erbe naturali possono aiutare.

Ad esempio, mangiare cibi ricchi di sodio può portare a un aumento della pressione sanguigna, mentre una dieta ricca di frutta e verdura può avere l’effetto opposto. È anche noto che lo stress e l’ansia contribuiscono all’aumento della pressione sanguigna.

In particolare, le erbe naturali sono state utilizzate da molte popolazioni in tutto il mondo per i loro numerosi benefici per la salute e il benessere. Da una migliore digestione a un sistema immunitario rafforzato, le qualità delle erbe orientali vanno oltre il semplice aroma dei cibi.

Infatti, attraverso i loro composti specifici e la composizione nutritiva, le erbe, sebbene non sia stato dimostrato dal punto di vista medico per ridurre direttamente la pressione alta, possono aiutare a controllarla. Alcuni esempi includono

Aglio

Quando si tratta di salute dei vasi sanguigni, una delle molecole essenziali è l’ossido nitrico. Questo particolare enzima prodotto naturalmente dall’organismo agisce come un vasodilatatore, il che significa che rilassa le cellule muscolari all’interno delle pareti dei vasi, portando così all’allargamento dei vasi sanguigni.

Attraverso questo processo, l’ossido nitrico contribuisce a ridurre la pressione sanguigna e ad ottimizzare l’apporto di ossigeno e nutrienti. L’aglio, noto soprattutto per il suo gusto saporito, è una spinta naturale di ossido nitrico. Aiuta, quindi, a controllare la pressione sanguigna fornendo supporto nella produzione di ossido nitrico.

Inoltre, uno studio su un gruppo di pazienti affetti da ipertensione ha riportato che i preparati a base di aglio hanno ridotto la pressione sanguigna sistolica e diastolica.

Infine, l’aglio è composto da sostanze nutritive come vitamina C, folati, magnesio e potassio, che aiutano tutti ad abbassare la pressione sanguigna.

L’aglio può essere consumato in diversi modi. Puoi tritare dell’aglio crudo, aggiungerlo a un’insalata, salse per la pasta, fare un toast all’aglio, usarlo per una marinata e persino preparare un tè all’aglio.

Zenzero

Originario del sud-est asiatico, varie culture usano lo zenzero per le sue proprietà curative.

Lo zenzero fresco è in realtà composto da un composto unico chiamato gingerolo, che mostra qualità antiossidanti. Attraverso di esso, lo zenzero aiuta a proteggere le cellule del corpo dai radicali liberi, che sono molecole dannose che possono portare a determinati tipi di danni al cuore.

Inoltre, le sue proprietà antiossidanti consentono al gingerolo (e, quindi, allo zenzero) di contrastare la produzione di sostanze chimiche nel nostro corpo quando ci sentiamo stressati. E poiché lo stress è un noto fattore che contribuisce all’ipertensione, l’aggiunta di zenzero alla tua dieta potrebbe aiutarti a controllarla meglio.

Lo zenzero è anche ricco di sostanze nutritive come potassio e magnesio, che possono aiutare a controllare la pressione sanguigna.

Quindi, che venga consumato fresco, essiccato, come condimento o anche in un succo o un tè, lo zenzero può essere utilizzato in vari modi per aiutare il tuo corpo a rimanere in salute.

Santo Basilio

Il basilico santo è una pianta della famiglia della menta. Sebbene condivida gusti e caratteristiche simili con il basilico dolce, questa pianta originaria dell’Asia è più comunemente usata nei trattamenti a base di erbe.

Conosciuto come tulsi in indù, il basilico santo è lodato per essere una pianta adattogena. Questa designazione significa che adatta la sua funzione in base a ciò di cui il corpo ha bisogno. Più specificamente, gli adattogeni sono sostanze che aiutano il corpo ad affrontare meglio i fattori di stress sostenendo la sua naturale capacità di reagire, resistere e rispondere ad essi. Per alcune culture, il basilico santo è la “Madre Medicina della Natura”.

Il basilico santo è anche composto da eugenolo, che è un potente antiossidante che, come accennato in precedenza, aiuta a proteggere l’organismo dagli effetti dei radicali liberi.

Bevendo un tè a base di foglie di basilico santo, mangiando un piatto a base di esso o addirittura usandolo come olio essenziale, si possono ottenere i suoi numerosi benefici per la salute.

Lavanda

Comunemente usata come olio essenziale per l’aromaterapia, la lavanda è una pianta le cui qualità vanno oltre una gradevole profumazione. La lavanda può ridurre i livelli di stress e ansia.

In effetti, è stato condotto uno studio su 90 pazienti sottoposti a chirurgia a cuore aperto per misurare l’effetto dell’essenza di lavanda sulla loro ansia e il livello di cortisolo nel sangue. Dopo il test, durante il quale un gruppo di pazienti doveva inalare 2 gocce di lavanda per 20 minuti prima dell’intervento, hanno osservato una significativa diminuzione dell’ansia e del livello di cortisolo. In particolare, l’inalazione di lavanda ha determinato una riduzione del 69,6% del cortisolo sanguigno.

Poiché il cortisolo è il principale ormone dello stress del corpo, un livello elevato di cortisolo porterà a livelli elevati di ansia, stress e quindi di pressione alta. Usando la lavanda per l’aromaterapia, puoi quindi ridurre direttamente i livelli di stress e controllare meglio la pressione sanguigna.

Altri modi naturali per abbassare la pressione sanguigna

Insieme alla nutrizione e ai miglioramenti dietetici, ci sono altri modi naturali per ridurre la pressione sanguigna. Queste opzioni includono:

  • Allenarsi regolarmente
  • Praticare un’attività di rilassamento (yoga, meditazione, ecc.)
  • Evita i fattori di stress
  • Mangia frutta e verdura
  • Ridurre l’assunzione di sodio
  • Utilizzando integratori a base di erbe delle migliori aziende erboristiche in CO.

L’ipertensione è una condizione comune che può portare a varie complicazioni di salute se non curata all’inizio della progressione della malattia. Ma mentre non esiste una cura completa per questa condizione, ci sono molti modi naturali diversi dai farmaci per aiutarla a controllarla. Bilanciando la propria dieta e sostenendo il nostro corpo con il giusto cibo e sostanze nutritive come le erbe orientali a Lafayette, CO, è possibile abbassare la pressione sanguigna.

Si tratta solo di essere consapevoli di ciò che consumiamo e di sfruttare al meglio ciò che la natura ci ha dato.

Articoli Correlati

Privacy Policy Cookie Policy